*Cucina con particolare attenzione alle persone intolleranti al glutine o vegetariane

Eventi ospitati in Colombara

Personale di ARIANNA SPEROTTO

Tempesta a cena

In Colombara dal 03/12/2016 al 05/02/2017
“Mangiare, chiacchierare, ridere,
guardando fuori la tempesta,
da finestre aperte su opere d’arte”

TEMPESTA A CENA
La ricerca pittorica di Arianna Sperotto si basa sulla connessione tra
l’uomo e la terra.
La terra è un elemento fondamentale per l’uomo il quale può
identificare se stesso nell’idea di terra che genera vita: una terra senza
seme non porta a nessun frutto ma qualsiasi cosa cada trova una
dimensione fertile, così come un’idea coltivata e inseguita dall’uomo
lo porta alla realizzazione di se stesso.
Nei lavori di Sperotto non vi sono cieli tersi ma la tavolozza scura
sta ad indicare un cambiamento in cui pioggia e vento porteranno a
nuovi cieli.
Come in Anselm Kiefer, non appaiono mai figure umane ma si vedono
i luoghi e gli scenari dove l’uomo vive la propria esistenza, dove la
storia si consuma.
I dipinti di Arianna raggiungono dimensioni considerevoli:
l’osservatore può davvero sperimentare un’immersione in questi
paesaggi sconfinati. Visioni poetiche, ricordi d’infanzia stesi su grandi
tele dove compaiono semi, fili di paglia e terra calpestata.
Questo è il cammino dell’uomo narrato da Arianna Sperotto.

Francesca Rizzo

ARIANNA SPEROTTO
Nasce a Marostica nel 1989. Frequenta il Liceo d’Arte sperimentando
numerose possibilità di espressione e consegue la maturità nelle tecniche del
restauro. Parallelamente alla passione per la produzione musicale si avvicina
alla pittura in modo personale, cercando di esprimere uno stato d’animo e
realizzando un’idea di spazio sconfinato. Ha partecipato a numerose mostre
come giovane artista emergente.
dal 03.12.2016 al 05.02.2017

CONTATTI
> l’artista: Arianna Sperotto
http://aristto.altervista.org
ari.aristto@gmail.com
320 3343105

> la critica d’arte: Francesca Rizzo arteinatto@gmail.com
> il grafico: Valentina Cason valedesigns@gmail.com



La Colombara srl
Via Chiesa 7/a, Lupia di Sandrigo (Vicenza) tel. 0444.750767
www.lacolombaralupia.it • lacolombara.lupia@gmail.com

TEMPESTA A CENA
“Mangiare, chiacchierare, ridere,
guardando fuori la tempesta,
da finestre aperte su opere d’arte”

personale di SIMONE DEL PIZZOL

Mirabilia

MIRABILIA dal 11.09.2016 al 20.11.2016
La millenaria torre Colombara di Lupia ospita una mostra che porta i visitatori a pensare e a riflettere molto, specie quando ci si imbatte in quadri che non rappresentano cose oggettive, bensì i pensieri dell’autore: strati di ricordi, suggestioni, elaborazioni di ciò che ha visto e vissuto e che si sono depositati sul fondo della sua esperienza. Nelle opere di Del Pizzol vengono conciliati i due momenti fondamentali del pensiero umano: quello della veglia e quello del sogno, dove gli oggetti reali non hanno più il loro senso comune e sono immersi in una realtà del tutto inventata e incredibile.
Tra divertimento e disorientamento, tra Dada e Surrealismo, l’artista passa in rassegna le paure arcaiche dell’uomo fino ad arrivare alle manie più impossibili.
Francesca Rizzo

SIMONE DEL PIZZOL (Milano 1979)
Pittore ed esponente della giovane incisione contemporanea italiana, ma anche fotografo e artista concettuale, eclettico ed imprevedibile, si laurea con lode presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Ha all’attivo un percorso espositivo che l’ha portato dalla 54° Biennale di Venezia alla Design Library di Milano, dalla Triennale Mondial de l’Estampe de Chamalières (Francia) al progetto itinerante di Grafica d’Arte Coincidenze. Il tutto passando per mostre personali da Arkè a Venezia, Il Melone a Rovigo e Primo Piano a Vicenza. Collabora con la Stamperia d’Arte Busato di Vicenza. Ha inoltre contribuito alla realizzazione di opere architettoniche di Zaha Hadid e Kiki Smith nel contesto della rassegna di opere in neve e ghiaccio The Snow Show.
Simone, qual è il tuo messaggio?
Codificare il presente, percependone più segnali possibile, ben conscio che è frutto di ciò che è stato. Non ce ne possiamo dimenticare. E forse capiremmo qualcosa di più e vivremmo più in pace.
Come nasce un’idea? Che cos’è per te l’ispirazione?
L’ispirazione viene col lavoro. È quando si vive che spuntano le idee, che la nostra mente ribolle: immaginatevi lo stato d’animo durante un viaggio! Ecco, vale per qualsiasi lavoro. Dall’esperienza nasce l’idea.

Contatti
> l’artista: Simone Del Pizzol
info@simonedelpizzol.it
cell. 347.1673446

la critica d’arte: Francesca Rizzo
arteinatto@gmail.com

il grafico: Valentina Cason
valedesigns@gmail.com

La Colombara srl
Via Chiesa 7/a, Lupia di Sandrigo (Vicenza) tel. 0444.750767
www.lacolombaralupia.it • lacolombara.lupia@gmail.com

Luogo del Gusto

In osteria, luogo simbolo della tradizione del territorio e di una cucina rispettosa delle stagioni, coesistono la passione per il buon cibo e il gusto di stare assieme.

Puoi mangiare: tradizionale
senza glutine
vegetariano
attenzioni particolari alle esigenze del cliente


utilizziamo anche prodotti del commercio equo e solidale e da agricoltura biologica.

In Pizzeria, (anche senza glutine) per essere sazi con gusto, fantasia di ingredienti selezionati e costi contenuti.

Nel giardino estivo per deliziarti di ciò che ti circonda.

Luogo dell'Amore

Cena romantica in Colombara: in alto spazio disponibile per cene al lume di candela a due.

Inseriti sulle forature dei nidi dei colombi, libri di poesie da leggere durante la serata.

Libri abbandonati, a disposizione di chi vuole leggerli, portarseli via o lasciarne di nuovi.

Frasi da scrivere sui muri.
Se volete potete lasciare la vostra dedica, poesia, canzone, scritta sulla parte riservata del muro interno della torre in alto.

Luogo dell'Arte

Luogo aperto ad ogni forma di pensiero che porti al vivere insieme, all’arte, alla musica, alla poesia, al teatro o semplicemente a parlare in un posto con fascino.

Le mostre e gli eventi in continuo cambiamento s’inseriscono nel programma annuale promosso dall’osteria, per dare spazio, voce e corpo alla giovane arte. Artisti esordienti impegnati nelle contemporanee frontiere artistiche, dalla musica alla pittura, dal teatro alla poesia. Iniziative che dialogano con l’antica storia della torre, significativo esempio di architettura medievale e rinascimentale, recentemente restaurata.